40026 IMOLA (BO) ITALY
+39 0542 362470
info [at] elsaweb.it

La Corrente Alternata

I sistemi in corrente alternata si sono diffusi in modo ampio nelle applicazioni industriali grazie alla semplicità costruttiva dei motori elettrici e alla possibilità di funzionare direttamente collegati a rete elettrica (Direct On Line – DOL)

Regolazione di velocità

La necessità di effettuare regolazioni di velocità, tuttavia, ha limitato la diffusione dei motori asincroni IEC per via dell’elevato costo degli inverter. Tali inverter sono necessari per regolare la frequenza di funzionamento del motore e quindi la velocità di rotazione:

Il legame tra velocità di sincronismo ns, frequenza f di alimentazione e il numero p di poli (oppure pc di coppie polari per fase) è espresso dalla relazione:

Dove ns è espressa in rpm (rotazioni per minuto) ed f è espressa in Hertz. Per esempio, nel caso più semplice, un motore a tre fasi con una coppia di poli per fase, alimentato a 50 Hz ha una velocità angolare di sincronismo di 3000 giri al minuto. Nel caso invece di 2 coppie per fase (pc=2) il motore avrà una velocità angolare di 1500 giri al minuto.

La velocità del rotore in condizioni nominali è sempre minore di un 3-6%; è il fenomeno dello scorrimento (slip) che consente la produzione della coppia. Dalla formula che definisce lo scorrimento è possibile esprimere la velocità di rotazione effettiva del rotore (nr ):Wikipedia

La riduzione del costi di produzione dell’elettronica di comando ha portato ad un sensibile riduzione di costo per il pacchetto motore asincrono / inverter, consentendone la diffusione negli ultimi anni. Inoltre i tipi di controllo si sono evoluti passando da tipo V/f a tipo Vettoriale migliorando il comportamento e la dinamica del motore sia in anello aperto che in anello chiuso.

Efficienza Energetica

Allo stesso tempo, l’importanza di rispettare normative di efficienza energetica sempre pù stringenti e la necessità di aumentare il rendimento delle motorizzazioni elettriche, che ricoprono gran parte dei consumi a livello industriale, hanno spinto l’adozione di motori asincroni e di inverter anche nell’ambito di applicazioni che tipicamente richiedevano una motorizzazione a regime fisso di giri. In particolare:

  • compressori
  • pompe
  • ventilatori
  • circuiti frigoriferi (HVAC e condizionamento)

I motori elettrici a corrente alternata che presentiamo sono costruiti dalla Sicmemotori e dalla Magnetic. Sono motori elettrici costruiti in carcassa quadra ad alta densità di potenza e basso scorrimento. Rappresentano il risultato dello spirito innovativo che anima queste due aziende. I prodotti sono caratterizzati da alte prestazioni (bassa inerzia, coppia elevata, sovraccarico) se confrontati con i motori a corrente alternata asincroni di tipo tradizionale IEC. Oltra a ciò, possono garantire i vantaggi di una manutenzione praticamente nulla data l’assenza di spazzole e altri materiali di consumo, ed un ampio numero di esecuzioni.